Piedi gonfi?

Piedi

Molto spesso prima o dopo sport accusiamo dolori ai nostri amati piedi. Forse dovuto da stanchezza, cattiva alimentazione oppure sforzo fisico. Vediamo quali semplici rimedi naturali abbiamo per le gambe e piedi gonfi.
Con il sopraggiungere del caldo spesso si accentuano i problemi legati alla sensazione di pesantezza e di gonfiore a livello delle gambe, con particolare riferimento alle caviglie, che possono apparire ingrossate.
A volte la pesantezza ed il gonfiore sono accompagnati da formicolii o manifestazioni dolorose. Soprattutto nel caso in cui non si sia in presenza di una patologia grave, possiamo agire applicando alcuni semplici rimedi alla portata di tutti, come l’abitudine ad un maggiore movimento e ad effettuare freschi pediluvi a fine giornata.

  • Acqua fresca e pediluvi

L’acqua non dovrà essere semplicemente assunta nella giusta quantità, soprattutto nella stagione estiva, al fine di sconfiggere la disidratazione e di favorire l’eliminazione delle tossine (almeno due litri al giorno), ma anche utilizzata per effettuare freschi pediluvi e brevi docce direzionando il getto nelle zone maggiormente interessate da gonfiore e pesantezza, in modo da stimolare la circolazione. All’acqua utilizzata per il pediluvio possono essere aggiunte erbe rinfrescanti, sia fresche che secche, come lavanda, menta, timo e rosmarino.

  • Impacchi al tè verde

L’applicazione di impacchi direttamente su gambe e caviglie può contribuire a ridurre la sensazione di pesantezza e di gonfiore. Un impacco efficace può essere realizzato lasciando in infusione durante la notte o dalla mattina alla sera delle foglie di tè verde in acqua bollente. Il tè dovrà essere in seguito filtrato ed utilizzato per immergervi delle garze in cotone da strizzare ed applicare sulle gambe gonfie fin quando non si inizierà a provare sollievo.

  • Impacchi all’aceto

Oltre al tè verde, anche l’aceto è da considerarsi indicato per la preparazione di impacchi da applicare soprattutto in presenza di caviglie gonfie. Bisogna procedere diluendo una parte di aceto in dieci parti d’acqua ed immergendo nel liquido dei teli di cotone abbastanza lunghi da poter essere avvolti attorno alle caviglie senza stringere eccessivamente. Si tratta di un impacco da applicare preferibilmente alla sera e da lasciare agire per almeno quindici minuti.

A voi la scelta… !