Ostriche, energia e sesso

Ostrica

Le ostriche sono considerate un piatto costoso e attirano l’attenzione dei soli amanti del genere. Pochi sanno che sono un ottimo alimento ricchi di proteine e poteri super per una buona nutrizione. I suoi principi portano supporto notevole nello sport, studio e nel sesso.

Le ostriche sono ricche di zinco e iodio che migliora in sistema immunitario e svolge ruolo importante nel metabolismo energetico, così come il selenio che protegge le nostre cellule dai danni dei radicali liberi, riduce il rischio di infiammazione articolare e aumenta la produzione dell’ormone tiroideo.

Greci, Romani.. sino ai giorni nostri..

OstriKa parola greca con il significato di conchiglia, molti popoli antichi ne esaltavano sia il gusto che le proprietà curative pur non descrivendo nei dettagli le proprietà benefiche di questi frutti di mare. Abbiamo tuttavia testimonianze sulle qualità energizzanti e afrodisiache dopo un buon pasto a base di ostriche.

Michele Savonarola attribuiva il loro potere seducente e sensuale probabilmente a causa della ventosità del loro guscio e la forma che avevano (simile agli organi genitali), tanto che mise in guardia contro gli istinti lussuriosi scatenati da questi molluschi.

Lo stesso Casanova, si legge nei suoi diari, era un grande consumatore di ostriche e, nei suoi incontri amorosi, rappresentavano un cibo da seduzione.

Perché migliorano le prestazioni sessuali?

Solo ai giorni nostri si è riusciti a capire il motivo di così tanto fervore quando si mangiano le ostriche. Le ostriche contengono un’ alta percentuale di zinco il quale aumenta, in maniera sensibile, la funzionalità degli ormoni e del testosterone, a favore quindi di performance sessuali più gratificanti ma anche di una migliore fertilità sia per l’uomo che per la donna. Lo zinco, infatti, ha un ruolo fondamentale nella produzione di spermatozoi e testosterone nell’uomo e nell’ovulazione nella donna.

Mi faranno bene tante ostriche?

Oggi come oggi esistono più di cento tipi diversi di ostriche, sebbene quelle che consumiamo più spesso sono quelle coltivate negli allevamenti. In quanto alle proprietà nutritive si può dire che 100gr di ostriche apportano tanto ferro come 100gr di fegato di bovino e ci offrono otto volte la quantità di vitamina B12 rispetto alla stessa quantità di carne di manzo. Inoltre, il contenuto di grassi è molto basso, solo 1,4 grammi ogni 100 grammi.

A questi nutrienti si aggiunge lo zinco, lo iodio, il potassio, il fosforo e altre vitamine del gruppo B.

D’altra parte l’abbondanza di iodio presente nelle ostriche è altamente benefico per il nostro organismo dato che regola il nostro livello di energia e facilita l’adeguato funzionamento cellulare. Lo iodio aiuta anche a processare i carboidrati. Rafforza i capelli, la pelle e le unghie.

L’alto contenuto di zinco delle ostriche (che si incontra in proporzione di 22 grammi ogni 100 grammi di ostrica), facilita l’assorbimento e l’immagazzinamento dell’insulina ma nello stesso tempo facilita anche la maturazione sessuale. Oltre ai benefici per il sistema immunitario e la cicatrizzazione delle ferite, lo zinco aiuta a combattere la fatica e interviene nel trasporto della vitamina A verso la retina.

A casa o al ristorante…

L’ostrica racchiude nel suo guscio una carne tenera e prelibata, viene gustata principalmente cruda, generalmente con l’aggiunta di qualche goccia di limone, ed è molto apprezzata nella cucina mediterranea (la si trova infatti in varie ricette) oltre ad essere molto costosa.

Le ostriche si possono servire al naturale a tavola dove i commensali armati dell’apposita forchettina di metallo (non utilizzare quelle di argento che anneriscono) potranno consumare questi gustosi molluschi con l’aggiunta di due gocce di limone. Così preparate possono venire abbinate anche a fettine di pane nero di segale lievemente imburrate e accompagnate dal classico bicchiere di Champagne o di spumante Brut italiano (Ostriche al naturale, Ostriche allo Champagne).

Le preparazioni a base di ostriche sono le più svariate, (gratinate, marinate, grigliate ecc.) ma la cosa che risulta fondamentale è che vengano consumate subito dopo l’acquisto: nel frigorifero possono essere conservate solo per un giorno.

Ostrica1

Ostriche & Guacamole

Ingredienti:

  • Pomodori tagliati a cubetti
  • Aglio tritato
  • Avocado
  • Pepe verde
  • Cipolla Rossa
  • Limone
  • Olio

Fonti
www.ostricabretone.com

Fotografie  Hans Gissinger / trunkarchive.com