I latticini spesso un problema

RECENTI STUDI DIMOSTRANO CHE I LATTICINI SONO ASSOLUTAMENTE DA SCONSIGLIARE NEI CASI DI OSTEOPOROSI 
Hanno fatto scalpore negli Usa le dichiarazioni, di recente rilasciate a Newsweek, da Walter Willet, capo della nutrizione della Scuola di salute pubblica dell’Università di Harvard.

I paesi con più alte assunzioni di calcio” ha dichiarato lo studioso, “hanno le percentuali più alte di fratture; non le più basse”. I grandi amanti di latte e formaggi, norvegesi, svedesi, americani hanno un’incidenza di fratture tra la popolazione di molte volte superiore a quella che si registra in Cina continentale, dove non si beve latte.

Da sempre il latte animale è ritenuto un alimento sano, nutriente, fortificante e rimineralizzante grazie al calcio che contiene. In realtà, diverse ricerche hanno portato medici e ricercatori a considerarlo nocivo per l’uomo e responsabile di numerose patologie – fra cui demineralizzazione, decalcificazione, problemi digestivi, intestinali, ed ormonali

Quali Alimenti
Come tutti saprete gli elementi che regolarmente (forse anche troppo regolarmente) assumiamo come alimenti sono alla base del nostro del nostro processo vitale. Nelle persone soggette ad Osteoporosi l’alimentazione è un aspetto molto importante da seguire.
Prove scientifiche dimostrano che, di per sé gli integratori di calcio non funzionano.
Sostanze consigliate per l’assunzione di Calcio:
Verdure: Broccoli, Cavolini di Bruxelles, Zucca, Carote, Cavolfiore, Sedano
Cereali: Riso integrale, Pane di mais, Farina di frumento integrale biologica
Frutta: mela, banana, fichi secchi, arancia, succo d’arancia, pera
Legumi: Fagioli neri messicani, Ceci, Fagioli bianchi piccoli, Fagiolini vari, Fagiolini verdi, Piselli, Lenticchie, Cannellini

Linee giuda nella prevenzione: Un crescente numero di studi sta convalidando gli effetti estremamente benefici di un programma regolare di movimento, quale può essere la disciplina del Pilates al fine di aumentare la densità ossea.
L’osteoporosi è una malattia degenerativa della cultura occidentale. L’abbiamo causata noi stessi con il nostro regime alimentare e il nostro stile di vita, nonché l’assunzione di certi farmaci.

Situazioni e sostanze che rubano il calcio nelle ossa:

  • Squilibrio acidi/alcali all’interno del nostro corpo
  • Alcool
  • Anoressia
  • Antibiotici
  • Farmaci Valium e Librium
  • Tabacco
  • Caffeina
  • Diuretici
  • Eccesso di proteine animali e prodotti caseari (formaggi, yogurt etc.)
  • Elevato consumo di grassi saturi (grassi animali)
  • Elevata assunzione di sale
  • Vita al chiuso, in assenza di sole (carenza di vitamina D)
  • Pillola contraccettiva
  • Digestione lenta
  • Stile di vita sedentario
  • Stress
  • Consumo di zucchero (soprattutto quello raffinato cioè quello bianco)
  • Metalli tossici come piombo, alluminio, mercurio, cadmio
    (sostanze contenute in molti cibi in scatola e nelle otturazioni dentarie)