HIT: Hight intensity

Basta un quarto d’ora sì, ma di allenamento ad alta intensità per avere risultati soddisfacenti. Arriva dagli Stati Uniti la nuova moda del fitness che privilegia la qualità sul tempo: Hit è la parola d’ordine.

A New York impazza la moda delle palestre con macchinari superpotenti che si concentrano sull’azione per allenamenti ‘high intensity’ o meglio HIT, quelli per chi ha poco tempo e vuole vedere subito i risultati.

Condizione indispensabile è lo stato di buona salute, un’attività costante di almeno tre volte la settimana e un personal training come aiuto iniziale. Breve ma intenso allenamento HIT alterna sforzi ad alta e bassa intensità per bilanciare l’azione che si basa su un concetto di resistenza e di adattabilità del corpo.

Naturalmente le ricerche nel campo sono diverse, come ha sottolineato il noto quotidiano britannico The Guardian, a sottolineare i risultati positivi di questo genere di allenamento HIT tra cui la capacità aerobica, metabolismo dei carboidrati e la sensibilità all’insulina.

L’esercizio fisico nell’High Intensity Training è breve, come la frequenza, ma molto intenso, così da spingere l’organismo a produrre massa muscolare, a discapito dei grassi.

Si dimagrisce senza perdere in massa muscolare con questo allenamento ad alta intensità, che vi occuperà solo 15 minuti al giorno.

L’allenamento ad alta intensità è una forma di esercizio con resistenza progressiva caratterizzato da un alto livello di sforzo e allenamenti relativamente brevi ed infrequenti, l’opposto dei tipici metodi di allenamento che sono caratterizzati da moderati livelli di sforzo e volumi di allenamento più elevati.

Il principio fondamentale dell’esercizio è il sovraccarico. Per stimolare incrementi di forza e massa muscolare è necessario imporre uno stress sui muscoli più alto rispetto a quanto riescono solitamente a sopportare. Più l’esercizio è duro, o intenso, più alto è il livello di sovraccarico e più efficace sarà l’esercizio. Alcuni pensano che allenarsi al cedimento costantemente sia troppo stressante per il corpo, specialmente sul sistema nervoso centrale, invece non è un problema se volume e frequenza di allenamento vengono regolati correttamente. La maggioranza delle persone che usano metodiche H.I.T. non dovrebbero allenarsi per più di tre giorni settimanali.

Frequenza di allenamento: i principianti non dovrebbero eseguire più di 3 allenamenti settimanali non consecutivi. Atleti avanzati dovrebbero allenarsi meno frequentemente, non più frequentemente.

Volume di allenamento: Esegui tra 2 e 12 esercizi e cerca di coinvolgere la maggioranza dei gruppi muscolari.

Numero di serie: Esegui una serie per esercizio.
Numero di ripetizioni: Un ampio range di ripetizioni può essere efficace.

Progressione: Incrementa la resistenza usata durante un esercizio circa del 5% solo se sei in grado di completare il numero massimo di ripetizioni previste dal range considerato con una esecuzione impeccabile.

Velocità d’esecuzione: Muoviti abbastanza lentamente da poter mantenere un controllo del carico durante tutto il movimento ed essere in grado di invertire la direzione in maniera fluida. Evita movimenti rapidi e gli slanci.
Range di movimento: Usa un range di movimento completo.

L’H.I.T. può essere usato per una grande varietà di obiettivi da raggiungere, attraverso una manipolazione di esso nelle sue variabili fondamentali (intensità, volume e frequenza). Oltre ad aumentare la forza e la massa muscolare, l’allenamento ad alta intensità è molto efficace nel miglioramento del condizionamento cardiovascolare e metabolico.

Buon allenamento !