Aromaterapia riduce lo stress

L’aromaterapia è un tipo di trattamento alternativo che utilizza oli essenziali o estratti di piante aromatiche, cortecce, erbe e fiori che si possono strofinare sulla pelle, inalare, ingerire o aggiungere al bagno al fine di promuovere sia il fisico che la mente. A volte possono essere usati in combinazione con massaggi e altre tecniche terapeutiche come parte di un approccio olistico al trattamento.

AromaterapiaL’aromaterapia è anche un sistema di cura che, partendo dagli oli essenziali ricavati da diverse piante aromatiche, ha come scopo quello di aiutare corpo e mente a raggiungere la serenità. Chi si sottopone ad un trattamento aromaterapico raggiunge uno stato di rilassamento e una sensazione di tranquillità.

C’è chi sostiene che non ci sono prove specifiche che l’aromaterapia possegga una qualsiasi efficacia clinica; tuttavia, il metodo è perfettamente applicabile in maniera concreta e a livello scientifico. Vi raccomandiamo tuttavia, prima di sperimentare l’aromaterapia, di consultare approfonditamente il vostro terapeuta: ci sono infatti dei potenziali rischi connessi all’utilizzo degli oli essenziali. E il più grande pericolo nell’aromaterapia è l’inesperienza: affidatevi quindi ad uno specialista di provata serietà e competenza.

Per capire a fondo cos’è l’aromaterapia, tuttavia, occorre spiegare cosa sono gli oli essenziali.
Gli oli essenziali (chiamati anche essenze) sono le componenti liquide odorose, di natura volatile (cioè evaporano velocemente a contatto con l’aria), che le piante aromatiche accumulano in cellule particolari o in apposite parti del proprio organismo.
Possono trovarsi nei petali (rosa), nelle foglie (eucalipto), nel legno (sandalo), nei frutti (limone), nei semi (carvi), nelle radici (sassofrasso), nei rizomi (zenzero), nella resina (pino), nella gomma (incenso) e talvolta in diverse parti della pianta contemporaneamente: l’olio essenziale di lavanda, per esempio, si ricava tanto dai fiori quanto dalle foglie.
Gli oli essenziali hanno una funzione indispensabile per la sopravvivenza della pianta: la proteggono dalle malattie, ne influenzano la crescita e i ritmi produttivi, attraggono gli insetti impollinatori e respingono quelli predatori.

Aromaterapia2L’uso di aromi a scopi terapeutici non è una cosa nuova, veniva già utilizzato dagli antichi antichi Egizi, che utilizzavano gli oli essenziali sia come scopi terapeutici, sia per l’imbalsamazione. In Grecia i “vecchi” grandi dottori come Ippocrate e Galeno hanno usato delle erbe e degli oli essenziali per curare i loro pazienti.
InEuropa medievale, erbe ed oli usati comunemente per combattere le malattie, nel Rinascimento la regina Elisabetta I d’Inghilterra ha sostenuto il suo uso.

Tuttavia, aromaterapia in ambito medico, è considerato come lo studio della farmacologia e della chimica di oli essenziali, sono di studio recente, ma ciononostante, ha molti aderenti. Anche in paesi come Francia e Regno Unito hanno sistemi che sono incorporati nella loro medicina ufficiale.

I benefici dell’aromaterapia

Aromaterapia offre molti vantaggi come analgesico, antibiotico, antisettico, astringente, sedativo, espettorante e diuretico e può trattare una vasta gamma di sintomi e condizioni fisiche, come disturbi gastrointestinali, malattie della pelle, dolori mestruali e le irregolarità, le condizioni stress, disturbi dell’umore, problemi circolatori, le infezioni respiratorie e altri.

Oltre a questi benefici fisici, l’aromaterapia offre anche benefici psicologici, la volatilità di alcune oli o la facilità con la quale evaporano nell’aria hanno un effetto calmante che facilita il rilassamento.
Aromaterapia e la sua applicazione

Come possiamo applicarli?

– L’inalazione

Il metodo più semplice per l’amministrazione dell’aromaterapia, direttamente o indirettamente, attraverso l’inalazione di oli essenziali.

Alcune gocce di un olio essenziale può essere applicato in un fazzoletto e delicatamente usato per via inalatoria. Una piccola quantità di olio essenziale può essere aggiunto a una ciotola di acqua calda e utilizzato come trattamento a vapore. Questa tecnica è consigliata per la cura delle vie respiratorie e/o malattie della pelle.

– Massaggio

Di solito, gli oli essenziali, sono applicati direttamente sulla pelle attraverso il massaggio, possono essere diluiti in un olio, per creare una lozione, o in oli vegetali come germe di oliva, di avocado o di grano così da evitare una reazione allergica. Nel complesso, diluire dal 2 al 10% di olio essenziale in una lozione. Tuttavia, alcuni oli possono essere utilizzati a concentrazioni più elevate, e gli altri devono essere ulteriormente diluiti per una sicura ed efficace azione.

Un bagno caldo con oli essenziali hanno un effetto relax. Quando viene utilizzato in un bagno, l’acqua deve essere tiepida, non calda per fermare la rapida evaporazione.

– Impacchi caldi o freddi.

Sono utilizzati per disturbi fisici, in modo particolare per problemi della pelle e nel trattamento del dolore muscolare, gli oli possono anche essere miscelati con creme e lozioni.
Uso interno. Alcuni oli essenziali possono essere consumati tramite un infuso, per il trattamento di alcuni sintomi o condizioni.

Tuttavia, si dovrebbe sempre consultare un professionista qualificato prima di utilizzare internamente. Alcuni oli, come eucalipto, salvia ed assenzio non dovrebbe mai essere preso per via interna.

Oli essenziali e le loro proprietà curative

Di seguito una tabella che contiene i principali oli essenziali usati in aromaterapia e le sue caratteristiche principali:

Olio Essenziale Azione Olio Essenziale
Bergamotto Stimolante, rinfrescante, lenitiva, l’energia Ž Tico e rivitalizzante Allevia stress, ripristina l’appetito e allevia la depressione o l’ansia
Cipresso Purificante, calmante e tonificante Calma il sistema nervoso e allevia sintomi della menopausa, allergie
Geranio Stimolare e bilanciamento Allevia i sintomi della sindrome premestruale e la depressione, calma il sistema nervoso.
Zenzero Calore, favorisce la circolazione o n,  rilassante e tosse e raffreddore Aiuta a prevenire e alleviare la malattia e la nausea, stimola il sistema Immunitario, per combattere raffreddori e influenza, aiuta il sistema digestivo e migliora la circolazione.
Pompelmo Rilassante, pulizia, stimolante e riequilibrio emotivo Permette di regolare le emozioni
Lavanda Rilassante, calmante, il bilanciamento, purificante e armonizzando Regola l’ipertensione e/o la bassa pressione, allevia mal di testa a causa di tensioni. Aiuta a calmare e rassicurare le donne dopo una gravidanza. Ottimo contro punture di insetti e contro le ustioni.
Limone Purificante, rinfrescante e stimolante Riduce l’affaticamento mentale, allevia lo stress, stimola la concentrazione.
Menta Digestivo, decongestionante e antisettico Rilassa e calma i muscoli dello stomaco e disturbi del tratto gastrointestinale, problemi respiratori e lo stress. Êé efficace nel trattamento dei sintomi dell’influenza.
Sandalo Purificante, rilassante, equilibrante, afrodis t ACO e decongestionante Calma il sistema nervoso, allevia i problemi emotivi, ha un effetto equilibrante sul corpo mente e spirito. Ottimo per preparare la mente e il corpo per la meditazione e/o Yoga.
RosmarinoÊ Stimolare Allevia i dolori muscolari e reumatici e aiuta le persone con pressione sanguigna bassa. Scansioni cerebrali hanno dimostrato recentemente che il profumo di rosmarino aumenta la circolazione del sangue nel cervello.
ylang ylang Calmante, euforico, il bilanciamento, purificanti, tonificanti e afrodisiaco E’ utile nel trattamento di problemi sessuali, impedisce iperventilazione, attenua l’ansia, aiuta a regolare la frequenza cardiaca, riduce gli attacchi di panico e allevia la depressione

Come combattere l’insonnia

Insonnia2

Un prezioso rimedio naturale per combattere le cause principali dell’ inson­nia arriva dagli oli essenziali, ottenuti per “estrazione” da so­stanze vegetali e ricchi di essenze capaci di offrire un valido aiuto contro i disturbi più comuni, insonnia compresa. Gli oli essenziali possono essere applicati direttamente sulla pelle con un massaggio oppure possono essere diluiti in 50 ml di crema neutra sempre da applicare. Gli oli essenziali possono anche essere versati nella vasca da bagno (5-10 gocce) per un buon bagno caldo che rilassa, elimina lo stress accumulato durante la giornata e concilia il sonno. Gli oli essenziali possono essere inoltre usati in un diffusore per l’ ambiente (5 gocce nell’ apposito erogatore) o messi direttamente negli umidificatori da calorifero. Ecco gli oli essenziali da acquistare in erboristeria utili contro l’ insonnia:

OLIO ESSENZIALE DI GELSOMINO: è un ansiolitico naturale. Caratterizzato da un odore dolce, caldo, ricco e lievemente fruttato, l’ olio essenziale di gelsomino ha un effetto sedativo sul sistema nervoso, quindi viene usato contro tensioni, stress, ansie. Calma anche gli sbalzi d’ umore legati alla sindrome premestruale e alla menopausa.

OLIO ESSENZIALE DI BERGAMOTTO: è un ottimo sedativo per numerosi stati di tensione, ideale per la paura che deriva dal pensiero di affrontare la notte. Fra gli oli essenziali, il bergamotto è quello dal profumo più fresco e pungente.

OLIO ESSENZIALE DI MANDARINO: è un’ essenza da utilizzare ogni volta che ci sentiamo particolarmente nervosi e suscettibili prima di andare a dormire. Sono consigliate 2 gocce di olio essenziale di mandarino sul cuscino.

OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA: rasserena gli animi sempre sottoposti a repentini sbalzi di umore, responsabili di riposi interrotti e agitati.

CAMOMILLA: è il calmante per eccellenza, molto importante anche per la “stabilità” che sa regalare. È adatta soprattutto a quegli animi turbolenti che si portano a letto contrarietà e pensieri negativi (utile per chi va a dormire ripensando ai fatti del giorno).

OLIO ESSENZIALE DI MAGGIORANA: rilassa e contemporaneamente regala fermezza alla persona che fa della suscettibilità la sua caratteristica principale. E’ utile per chi è ansioso, instabile, sempre alle prese con una spiccata razionalità e che considera la notte come un tempo per bilanci e riflessioni. Utile per chi ha difficoltà ad addormentarsi a causa del rimuginare senza sosta.

Raccomandazioni

E ‘consigliabile, prima di applicare gli oli essenziali sulla pelle, di effettuare dei test cutanei applicando una piccola quantità di olio diluito dietro il polso e coprendolo con una benda o un panno per un massimo di 12 ore. In caso di irritazione o rossore, l’olio deve essere ulteriormente diluita e un secondo test se l’irritazione persiste, dovrebbe essere evitato del tutto.

Nel caso di bambini, donne incinte o in allattamento, è necessario prima di utilizzare gli oli essenziali, consultare uno specialista nel campo dell’aromaterapia.
Individui che soffrono di una malattia cronica dovrebbero sentire il proprio medico prima di iniziare il trattamento con qualsiasi olio essenziale.

Le persone affette da asma non dovrebbero usare l’inalazione di vapore con aromaterapia, dato che è possibile aggravare la loro condizione.

Gli oli essenziali sono infiammabile e devono essere tenuti lontano da fonti di calore.